STIMOLA IL TUO UOMO GIOCANDO CON IL SUO PUNTO L

Vagina stretta: la dimensione giusta per il piacere
4 aprile 2018
Studio: la felicità non fa aumentare l’attività sessuale, ma più sesso rende più felici
11 aprile 2018

C’era una volta il misterioso punto G. Ma avete mai sentito parlare del punto L?

Sentir parlare per la prima volta del punto L può spaesarvi un momentino ma, allo stesso tempo, aprirvi nuovi orizzonti sulla necessità di capirne di più su come far godere intensamente il vostro uomo.

E poi, quanto più sexy è una donna che sa come stimolare il punto L del suo partner? Il punto L hai potere atomico di scatenare orgasmi inauditi ed è, in maniera indubbia, il pulsante segreto del massimo piacere maschile.

Non è un’invenzione, e passa inosservato perché, solitamente, ci fermiamo alla simolazione dei corpi in evidenza, ma non di quelli più nascosti. Con un po’ di fiducia e tanta buona volontà diamoci alla ricerca di questo misterioso punto nevralgico senza farci abbattere alla prima sconfitta.

Così tra l’altro potremo capire meglio la fisiologia del nostro uomo e, almeno la prima volta, comprendere tutto il suo sconforto quando cercava il mitologico punto G senza trovarlo.

Una volta trovato il punto L, però, dovremo stare attentissimi alla controindicazione di una precoce eiaculazione. La scienza e la tecnologia ci vengono incontro con un fenomenale apparato a luce pulsata. Indolore, non invasivo e assolutamente efficace.

L’arma segreta per godere meglio e più a lungo del vostro misterioso e libidinoso punto L!

IL PIACERE DEL PUNTO L

Succhiando la testa del pene del nostro uomo andiamo proprio con il movimento aspiratorio a stimolare l’uretra che è il primo luogo da conoscere per stimolare il punto L.

Le donne-donne del passato avevano più tempo da dedicare al sesso e anche una maggiore frequentazione della propria vagina e dei relativi muscoli. Sapevano così ricreare questa aspirazione durante il rapporto stesso e la penetrazione.

Darwin direbbe che abbiamo perso il dono con l’evoluzione di altre peculiarità, nel sesso. Noi crediamo semplicemente di essere diventate un po’ più pigre.

Possiamo però ricreare quel senso di aspirazione (che era voluto anche per restare prima incinte) con un più sicuro rapporto orale.